Statuto
MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO
in modalità teledidattica:
"ANALISI E GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE"
 

Art. 1 - Istituzione

È istituito ed attivato per l’anno accademico 2004-2005, presso il Centro autonomo di spesa della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Roma "Tor Vergata" (in convenzione con la Quipo srl e la ISIA srl) il Master universitario di primo livello in modalità teledidattica in "Analisi e gestione della comunicazione multimediale".

Art. 2 - Finalità

Il Master ha per finalità fornire competenze specialistiche, sia teoriche che professionali, in ordine alla comunicazione multimediale, alla sua specifica natura e alle modalità della sua utilizzazione nei diversi ambiti scientifici e produttivi.

Art. 3 - Requisiti di ammissione

Sono requisiti di ammissione le lauree in Lettere, Filosofia, Beni Culturali, Scienze della Comunicazione, Psicologia, Sociologia, Scienze Politiche, Giurisprudenza, Economia e Commercio, Scienze, Architettura e Ingegneria del vecchio ordinamento, nonché le lauree di I livello del nuovo ordinamento che, a giudizio del Consiglio del Master, vi corrispondano.

Per poter accedere al Master, che si svolge a distanza per via telematica, i corsisti debbono avere piena disponibilità di una postazione di lavoro collegata alla rete internet, e precisamente di un computer dotato di processore di categoria PentiumIII o superiore e connessione ad internet con banda non inferiore ai 56Kbps.

Il Consiglio del Master si riserva altresì di sottoporre coloro che faranno domanda di pre-iscrizione ad un test di ingresso relativo alle competenze informatiche di base, al fine di determinare eventuali debiti formativi che i corsisti si impegnano a colmare per poter accedere al Master.

Art. 4 - Durata

La durata del Master è annuale, per un totale di 60 crediti formativi universitari CFU e 1500 ore di impegno didattico dei corsisti.

Contestualmente alla domanda di pre-iscrizione, i corsisti possono richiedere al Consiglio del Master, il riconoscimento di non più di 20 eventuali CFU pregressi, di cui all’art. 3 del Regolamento per l’attivazione e l’organizzazione dei Master universitari e Corsi di perfezionamento, sulla base di comprovate e documentate competenze specialistiche e professionali coerenti con le caratteristiche del Master.

Art. 5 - Articolazione

L'impegno didattico dei corsisti si articola in un 50% di attività di apprendimento dei moduli didattici del Master disponibili on line e in un 50% di apprendimento individualizzato sostenuto dai tutor (studio individuale) per un totale di 1250 ore pari a 50 CFU.

Il Master prevede inoltre seminari e video-conferenze (pari a 50 ore e 2 CFU) e una prova finale (valutata 200 ore di impegno e 8 CFU).

La struttura e l'articolazione didattica del Master sono riassunte nelle Tabelle 1 e 2

Tab. 1: Struttura del Master

Modalità Ore CFU
Apprendimento on-line (comprensivo delle ore di tutoraggio) 1250 50
Seminari/ Videoconferenze 50 2
Elaborato finale (tesi) 200 8
Totale: 1500 60

Tab. 2: Insegnamenti del Master

  Settore scientifico disciplinare Insegnamenti 0re CFU
1 SPS/08 Fondamenti di comunicazione multimediale 100 4
2 Icar/17 Teorie e tecniche di computer grafica 100 4
3 L-ART/06 Metodologie di analisi e produzione cinematografica 100 4
4 INF/01 Metodologie di analisi e gestione del suono 100 4
5 IUS/01 Disciplina giuridica della multimedialità 100 4
6 SECS-P/08 Marketing e rete 100 4
7 SECS-P/08 Comunicazione d'impresa 100 4
8 ING-INF/05 Sicurezza informatica 100 4
9 M-PSI/01 Psicologia della percezione 100 4
10 INF/01 Informatica applicata al testo letterario 100 4
11 L-FIL-LET/14 Semiotica del testo 100 4
12 INF/01 Progettazione di siti web 100 4
13 L-LIN/12 Inglese per informatica 100 4
14 SPS/07 Sociologia 100 4
15 ING-INF/05 Sistemi di elaborazione delle informazioni 100 4
16 INF/01 Rappresentazione e gestione dei documenti digitali e biblioteche digitali 100 4
17 L-ART/07 Musica elettronica 100 4
18 L-ANT/10 Nuove tecnologie applicate alla ricerca archeologica 100 4
19 SPS/08 Teorie e tecniche dei nuovi media 100 4
20 ING-INF/05 Progettazione e produzione di sistemi multimediali 100 4
Sub-Totale 1250 50
Seminari, videoconferenze 50 2
Elaborato finale (Tesi) 200 8
Totale 1500 60

Il Consiglio del Master si riserva di articolare i suddetti insegnamenti, frazionandoli o facendone variare la durata (e i relativi CFU), e di attivarli sulla base delle esigenze curriculari, fermo restando il conseguimento dei 60 CFU totali previsti.

Art. 6 - Verifica del profitto

Ciascun corsista del Master sarà dotato di userid e password di accesso personali per accedere al corso on-line dove effettuerà il suo percorso di apprendimento.

In un log- file vengono registrate, col consenso dell’interessato, tutte le attività di navigazione dello studente all’interno del corso multimediale approntato dal docente.

Alla fine di ogni sezione didattica, lo studente accede ad un test di autoverifica e quindi successivamente, in caso di esito positivo, alla sezione didattica seguente.

Il docente guida altresì (attraverso strumenti di community discronici e sincronici quali forum e chat testuale o audio) i gruppi di lavoro all’interno di percorsi di apprendimento tematici personalizzati e resta disponibile in ore determinate per sessioni di incontro in web - conferenza di toutoring one to one con i corsisti del Master.

A tutti i gruppi di studenti viene attivato uno spazio web didattico personale con accesso ftp che permette loro di realizzare e mettere on line i lavori realizzati all’interno dell’apprendimento personalizzato.

Le prove di esame avvengono in due sessioni: la prima consiste nell’accesso sincronico ad un test chiuso telematico a tempo, la seconda in una sessione di web conferenza col docente per l’interrogazione.

Sulla base di ciascuna prova di verifica on line, viene conferita per ciascun insegnamento una votazione in trentesimi; la prova si intende superata con il conseguimento della votazione minima di diciotto/30. In caso di mancato superamento della prova, questa può essere ripetuta per non più di due volte.

Dopo aver conseguito almeno 50 CFU, il corsista deve concordare con un docente del Master l'argomento di un elaborato finale (o tesi), che può consistere nella produzione sia di uno scritto sia di un prodotto multimediale.

Tale elaborato finale viene discusso e approvato in presenza del corsista al termine del Master presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Roma "Tor Vergata" con una Commissione nominata dal Consiglio del Master.

La presenza del corsista è condizione necessaria per la discussione dell'elaborato finale.

La votazione finale è espressa in centodecimi, la votazione minima per il rilascio del titolo è di sessantasei/110.

Al termine della discussione viene rilasciato il titolo del Master con un punteggio che tiene conto della media delle prove di verifica sostenute e della votazione riportata per l'elaborato finale e la relativa discussione.

Art. 7 - Sede amministrativa

La sede amministrativa del Master è il Centro di spesa autonomo della Facoltà di Lettere e Filosofia.

Art. 8 - Sede delle attività didattiche

Le attività didattiche on line vengono erogate tramite le infrastrutture telematiche della Quipo srl.

Presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Roma Tor Vergata si svolgeranno i seminari e le prove di verifica finali.

Art. 9 - Corpo docente

Il corpo docente è composto dai docenti del Master universitario, nominati dal Consiglio di Facoltà di Lettere e Filosofia.

I docenti possono non appartenere al personale docente dell’Ateneo, se di comprovata qualificazione scientifica e professionale.

Art. 10 - Organi

Sono organi del Master universitario: il Consiglio del Master, il Direttore e il Comitato Scientifico.

Il Consiglio del Master è nominato dal Consiglio di Facoltà di Lettere e Filosofia; esso è costituito dai docenti di ruolo dell’Ateneo che siano titolari di insegnamenti impartiti nel corso o di altre attività di insegnamento esplicitamente previste dallo Statuto del Master. Alle sedute del Consiglio partecipano, senza che la loro presenza concorra alla formazione del numero legale e senza diritto di voto, i docenti esterni.

Il Direttore dura in carica 3 anni ed è nominato dal Consiglio di Facoltà di Lettere e Filosofia fra i professori di ruolo impegnati nel Master.

Il Comitato Scientifico è nominato dal Consiglio del Master su proposta del Direttore.

Art. 11 - Compiti del Consiglio del Master

Il Consiglio del Master ha compiti di indirizzo programmatico, sovrintende al coordinamento delle attività didattiche e determina, inoltre, nei limiti delle risorse finanziarie disponibili, il compenso per i docenti interni ed esterni e per il personale tecnico-amministrativo dei Dipartimenti o dei Centri interessati, nonché le spese per seminari, conferenze e convegni ed ogni altro costo di gestione, predisponendo preventivamente un piano di spese.

Può proporre di attivare, sentita la Facoltà, convenzioni con lo Stato, la Regione, i Comuni ed altri enti pubblici e privati, ed in particolare associazioni, fondazioni ed imprese con o senza scopo di lucro.

Può proporre altresì, sentita la Facoltà, di accettare liberalità da parte di soggetti pubblici, privati e da persone fisiche.

Art. 12 - Compiti del Direttore del Master

Il Direttore ha la responsabilità didattica del Master universitario, sovrintende al suo funzionamento, coordina le attività e cura i rapporti esterni. Attesta ed autorizza tutti gli atti di gestione anche inerenti alla liquidazione delle spese. Al termine del Master universitario riferisce al Consiglio circa le iniziative effettuate. Può adottare provvedimenti di urgenza sottoponendoli a ratifica del Consiglio del Master.

Il Direttore può designare tra i docenti del Master un Vice-Direttore, che lo supplisce in tutte le sue funzioni in caso di impedimento o di assenza. Può, altresì, delegare l'esercizio di talune sue funzioni a docenti componenti il Consiglio del Master.

Art. 13 - Compiti del Comitato Scientifico

Il Comitato Scientifico ha funzioni di indirizzo generale del Master universitario e di proposta.

Ne possono far parte oltre ai docenti dell'Università di Tor Vergata membri del Consiglio del Master, docenti di altre Università, italiane e straniere, docenti di comprovata qualificazione scientifica e professionale ed esperti da Organismi Internazionali e dalla Commissione Europea.

Art. 14 - Iscrizione al Master universitario

Il numero degli iscritti ammessi al Master può variare ogni anno in base ad un'apposita delibera del Consiglio di Facoltà di Lettere e Filosofie su proposta del Consiglio del Master tenendo conto delle capacità delle strutture didattiche. Nel primo anno di attività del Master il numero degli iscritti non potrà essere inferiore alle 80 unità né superiore alle 200 unità.

Nel caso che il numero delle domande di pre-iscrizione fosse superiore al numero prefissato dal Consiglio, il test d'ingresso di cui all'art. 3 terzo comma del presente Statuto assumerà valore di prova di selezione per l'ammissione determinando una graduatoria di merito fra i partecipanti. A parità di punteggio nella prova di selezione per l'ammissione, costituirà titolo preferenziale per l'iscrizione al Master il voto di laurea.

La quota di partecipazione è fissata ogni anno dal Consiglio del Master; per l’anno accademico 2004-5 tale quota è fissata in 3.000 euro, da versarsi in due rate di pari importo, al momento dell'iscrizione e al termine del primo semestre. I corsisti non in regola con i versamenti delle quote non potranno essere ammessi a sostenere le prove di verifica.

Verificandosene le condizioni di bilancio, il Consiglio del Master, su proposta del Direttore, può assegnare borse di studio (consistenti nell'esonero totale della quota di partecipazione) ai corsisti capaci e meritevoli che ne facciano documentata richiesta. Analoghe borse di studio possono essere riservate, su richiesta degli interessati, a corsisti appartenenti a categorie svantaggiate.

Sulla base di apposite convenzioni da stipulare con gli Enti pubblici interessati il Consiglio del Master potrà prevedere particolari facilitazioni per gli italiani all'estero, anche di seconda o di terza generazione.

Il Consiglio del Master si riserva di accettare, esistendone le condizioni, anche l'iscrizione a singoli moduli del Master; il contributo di iscrizione ad un modulo di 4 CFU è fissato, per l’anno accademico 2004-5 in 300 euro. Al termine del modulo verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Nel caso in cui il corsista intenda anche conseguire i CFU relativi al modulo, egli dovrà sostenere e superare le prove previste alla fine del modulo (da svolgersi in presenza) e l’attestato conterrà l’indicazione dei crediti. In ogni caso, ai fini di un’eventuale successiva iscrizione al Master, non saranno riconosciuti più di venti CFU.

Art. 15 - Obbligo di frequenza

La frequenza viene rilevata e certificata attraverso un sistema di rilevamento della presenza nel sistema didattico- multimediale del Master di ciascun corsista.

In un log- file vengono registrate, con il consenso dell’interessato, tutte le attività di navigazione del corsista all’interno del corso multimediale approntato dal docente.

Per poter accedere al conseguimento del titolo, il corsista dovrà aver attestato almeno il 70% della frequenza totale prevista.

Art. 16 - Conseguimento del titolo

L’attività formativa svolta nell’ambito del Master universitario è pari a 60 crediti formativi universitari.

A conclusione del Master universitario, agli iscritti che abbiano superato le prove di verifica del profitto e la prova finale, viene rilasciato il diploma di Master Universitario di primo livello in modalità teledidattica in "Analisi e gestione della comunicazione multimediale".

Art. 17 - Risorse Finanziarie

Le risorse finanziarie disponibili per il funzionamento del Master universitario sono costituite dai proventi delle iscrizioni e dagli eventuali finanziamenti derivanti da contratti e convenzioni con enti pubblici e privati e da liberalità dei medesimi Enti o persone fisiche.

Il Consiglio del Master stabilisce il compenso per il Direttore, per i docenti e per il personale tecnico-amministrativo. Per i docenti interni, può essere corrisposto un compenso a condizione che essi superino i limiti dell'impegno orario complessivo previsto per i professori ed i ricercatori dalle norme loro applicabili, previa dichiarazione in tal senso del docente interessato; per il personale tecnico-amministrativo il compenso può essere corrisposto a condizione che le prestazioni siano effettuate al di là dell’ordinario orario di lavoro.

Possono inoltre essere stipulati, nei limiti delle risorse disponibili, contratti di diritto privato con qualificati studiosi ed esperti esterni per incarichi di insegnamento, seminari e conferenze.

 

download statuto